Archivi tag: tristezza

Non voglio esser rappresentato da questa gente qua

Anche stamattina andando al lavoro, come spesso succede dopo una giornata come quella di ieri,
accendo la radio e ciò che sento mi innervosisce non poco…

tra la schede presentate ieri per l’elezione del presidente della repubblica c’erano immancabili
quelle con i voti di quella travolgente simpatia e ilarità italiana.. i voti a cazzum…

Greggio, totti, magalli.. ecc ecc

e puntuale come ogni volta, anche oggi non sono riuscito a controllare il nervoso che questa notizia
mi accompagna… il fastidio, lo sdegno per ciò che nasconde come concettualità.

Questi signori Deputati dovrebbero trovarsi dove sono perchè rivestono il ruolo di essere i nostri rappresentanti
diretti, coloro che rappresentano il nostro pensiero e che tentano di rappresentare le nostre volontà portando le nostre voci
nelle apposite sedi.

Quando si parla di un elezione di un membro tra i più alti in graduatoria per l’immagine di un paese, secondo me non dovrebbe mai esserci spazio per l’ilarità, la simpatia, la leggerezza… sono doti fantastiche, meravigliose, senza le quali probabilmente la vita perderebbe discreto valore ma ci sono circostanze e circostanze…

è vero che molti di noi non credono più alla politica, vedono tutto come un teatrino o un circo, e non mi permetto di affermare che possano aver torto..

però prendere la votazione per l’elezione del presidente della repubblica come la leggerezza di un sondaggio per un talk show qualsiasi secondo me è indice di incompetenza e di mancanza non solo di dignità ma anche di ideali… mancanza di rispetto per il presente, passato e futuro di tutti quelli che sono appartenuti a questo paese…

già tollero con difficoltà la scheda bianca, ma l’ilarità la battutina del cazzo quando viene chiesto un parere per una questione che oltre a poter determinare il futuro del paese, ne determina certamente il peso e l’immagine che dello stesso viene trasmessa lo trovo un gesto di una spregevolezza unica…

io vorrei sapere i nomi di questi dementi che si permettono di giocare e che con la loro simpatia rinforzano lo schema che permette a questo paese di venir deriso, ignorato, abbandonato a se stesso, sfruttato da chi applica un briciolo di intelligenza per i suoi comodi.. ma sopratutto fornisce il precedente per chi dovrà costruire il futuro dello stesso per pensare a costruire unicamente il suo futuro personale…

io non tollero la mancanza di professionalità in ambienti dove questa dovrebbe esser richiesta come prima prerogativa
e non tollero che queste persone si comportino in questo modo…

la cosa che fa più rabbia e male e che oggi mi fa sentire incazzato è che sento di non poter nulla contro questa offesa
alla storia, alla civiltà e anche all’intelligenza di ogni essere umano..