Archivi tag: ferretti

expo, solo un altro caso dei tanti…

In questi giorni ci sono state un paio di notizie che mi hanno “innervosito”… niente di nuovo eh, però proprio per questo
mi danno fastidio.. perchè sono stufo di leggere o vedere sempre la stessa storia…

La prima è la vicenda di Dante Ferretti, non so se avete letto dell’Expo… la notizia è questa:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/07/expo-2015-rabbia-dante-ferretti-mio-progetto-non-neanche-partito/1572293/

http://www.lastampa.it/2015/04/08/italia/cronache/il-mio-progetto-dimenticato-ferretti-vuole-denunciare-lexpo-ezyIhGWjerdj6GIb5KrO4J/pagina.html

Quello che mi fa innervosire, e come già detto purtroppo non è una novità, è il fatto di constatare che ancora una volta non siamo in grado di fare un lavoro fatto a regola d’arte… sono convinto che non sia per mancanza di capacità pratica perchè in questo almeno per la mia esperienza personale vedo che ci sono un sacco di persone capaci.. le carenze evidenti sono organizzative e se vogliamo “di orgoglio personale”, di “passione per il lavoro” e di “rispetto per le persone” e anche per la storia di questo paese.

Non è il nome prestigioso di Dante Ferretti e il mancato rispetto per la sua persona, per la sua figura a farmi innervosire, se il progetto fosse stato di X o Y sarebbe stata la stessa cosa..

Perchè non riusciamo a fare un lavoro fatto bene, perchè chi deve organizzare e dirigere non è in grado di farlo?? ma sopratutto alla fine di tutto sembra che questo non rappresenti mai un problema…
perchè non c’è amore, passione, sentimento per quello che si fa? io sono convinto che se ci fosse queste cose non potrebbero esistere..
probabilmente la risposta è anche piuttosto banale, ma ribaltare questa risposta e questa banalità sembra impossibile..

Perchè sentiamo il peso dei fallimenti a volte frivoli e non sentiamo il peso dei fallimenti di questo tipo??

L’altra notizia l’ho letta ieri qui https://ilbandolodelmatassa.wordpress.com/2015/04/08/il-declino-inesorabile-di-un-paese/
e le domande e il fastidio si ri alimenta..

ora mi chiedo se le persone si rendono conto di ciò che fanno…

a tanti di noi danno fastidio queste cose, tanti si sentono offesi perchè si sentono trattati come deficienti, tanti pensano (giustamente) di non esserlo però alla fine le cose non cambiano.. continuiamo a leggere e vivere anche direttamente esempi come quelli sopra..

poi magari ti senti dire che “la vita bisogna prenderla con leggerezza…” sarà pur vero ma se farlo porta a questi risultati, forse chi afferma questo dovrebbe anche capire che ci vuole buon senso e onestà intellettuale anche per capire quando usarla questa leggerezza… ci sono situazioni e circostanze in cui usare la leggerezza è quanto meno fuori luogo.

A volte mi vien da pensare che lo stato dovrebbe tutelare il cittadino che si sente offeso, non rappresentato da queste persone o da queste situazioni perchè per credere nei concetti di stato, di “giustizia”, di “rispetto” e di “valori” è assolutamente indispensabile avere fiducia e la fiducia si costruisce con l’esempio… beh, in questo momento, secondo me mancano di brutto gli esempi su cui costruire una fiducia…