Le canzoni CPCM

In questa pagina posterò in qualsiasi forma mi capiti, qualsiasi cosa abbia a che fare con le canzoni (CPCM) che porterei con me in caso di improvvisa o forzata solitudine…chessò un imminente catastrofe naturale o il classico naufragio in un isola deserta… o semplicemente nel fantastico percorso della mia vita.
La selezione si dividerà in due blocchi, nel primo le canzoni sono selezionate per ciò che raccontano con i loro testi, perchè mi hanno colpito o perchè mi riportano a momenti e situazioni particolari della mia vita, nel secondo sono selezionate per ciò che mi hanno trasmesso musicalmente, per sonorità:

Per i testi e per ricordarmi ciò che ho pensato, provato e vissuto quando li ho ascoltati:

“E in questa mia grande memoria
porto il peso dei segreti e della storia
io so tutto ma lo tengo per me
che il potere nasce dal sapere”
Io so tutto -Fabrizio Moro-

” Non importa se qualcuno sul cammino della vita
sarà preda dei fantasmi del passato
Il denaro ed il potere sono trappole mortali
che per tanto e tanto tempo han funzionato
Noi non vogliamo cadere
non possiamo cadere più giù
Ma non vedete nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno ”
The Rockes – E la pioggia che va-

“ Tu sei di un altro mondo
Hai tutto quello che vuoi
Conosco quel che vale
Una ragazza come te”
I Corvi – Ragazzo di strada-

” Se non c’è più la luna a farci compagnia e il cielo ha il colore della dissenteria
ti scrivo una poesia che ferma il dolore, ti proteggerà da brutte parole; Ci vogliono
tristi per farci contenti, ci fanno sognare i loro diamanti ci vogliono fermi per prendere
la mira, noi diventeremo una giostra che gira ”
El pueblo entiende la poesia -Mercanti di Liquore-

” Orfano di origine e di storia
E di una chiara traiettoria
Sono orfano di valide occasioni
Del palpitare di un’idea con grandi ali
Di cibo sano e sane discussioni
Delle storie, degli anziani, cordoni ombelicali
Orfano di tempo e silenzio
Dell’illusione e della sua disillusione
Di uno slancio che ci porti verso l’alto
Di una cometa da seguire, un maestro d’ascoltare
Di ogni mia giornata che è passata
Vissuta, buttata e mai restituita ”
Niccolò Fabi – Una buona idea –

” Tra le macerie il mercato a Chatila, tra i pochi cedri un’altra povertà.
Sopra ogni cosa raffigura, ciò che i suoi occhi ogni giorno,
nei giorni hanno visto, ogni giorno il diritto a fare ritorno… ”
Delirememami -Presso Chatila-

” Sono chiuse le fabbriche del Belpaese, fuori i lavoratori da Mirafiori a Termini Imerese,
e se rimangono valgono meno di 1000 euro al mese, che bene o male affitti un monolocale più
le spese, ma non puoi pagarti nemmeno una visita al dentista FATTELA DA SOLO LA VERITA’ ”
Caparezza – Ti Giri –

” Io credo a Poseidon, perchè se l’acqua scompare dopo un po’ si muore
Ed io non seguo gli schemi di chi mi crede nato dagli atti osceni degli alieni ”
Rezophonic ft Caparezza – Nell’acqua-

” Inginocchiato non c’è modo di essere libero
ho la mia indignazione ma sono puro in tutti i mei pensieri
io sono vivo…
mi sento parte di ogni posto
lascia che sia io a trovare un modo di essere ”
Eddie Vedder -Guaranteed-

” Io non voglio essere quello che non sono.
Io non voglio fingere come insegna l’uomo.
Io non voglio andare, no, dove dice il vento
Io non voglio vivere solo per i soldi
e suonare i soliti, quattro o cinque, accordi.
C’è uno schermo cosmico che non pubblicizza niente ”
Gatto Pancieri – Il Nido-

“Preso un lavoro e perso una donna
Andò sul canale a cercare la luna
Ma trovò nell’acqua salmastra L’altra sua faccia, solo più scura
Ordinò tre bicchieri pieni di ghiaccio e uno di perdono
E prese a costeggiare la via del superuomo”
Alessandro Mannarino -L’onorevole-

“Se impari la strada a memoria di certo non trovi granchè
se invece smarrisci la rotta
il mondo è lì tutto per te
Paese significa storia e storia significa lingua
impara la tua direzione
da gente che non ti somiglia ”
Mercanti di Liquore – Il viaggiatore-

” Ho lasciato la mancia al boia, sai quanto mi servisse
un orologio Bulova
se il tempo lo scandiva la mia tosse
tanto che poi in cambio ottenni acqua
E chissà che poi non capita che ad uccidermi
sia per caso la pallottola amica di un marine
ma se chi dovrebbe darti aiuto respinge il tuo saluto cosa fai?
chissà se gli errori del passato sono ancora adesso in garanzia ”
Samuele Bersani – Occhiali Rotti –

” le barricate in piazza le fai per conto della borghesia
che crea falsi miti di progresso
L’Impero della musica è giunto fino a noi
carico di menzogne
mandiamoli in pensione i direttori artistici
gli addetti alla cultura… ”
Franco Battiato -Up Patriots To Arms-

“se siamo poeti,
santi ed inventori non impariamo niente dalla nostra storia
noi siamo il paese dei balocchi
per i ricchi repubblica basata sulla furbata incentivata ”
Litfiba – Grande Nazione –

“e mi faccio 100 pare
sul tempo che perdo
perchè dentro sono lo stesso
ma fuori invecchio
se potessi far vedere la mia bici al me stesso poppante
sarebbe orgoglioso di come sono da grande
vorrei potere digitalizzare questa gioia
e “up-loadarla” sui computer della gente in paranoia
attivarla ogni volta che qualcuno odia
perché ho scoperto una cosa preziosa
che però non costa: la vita e la bici hanno lo stesso principio
devi continuare a muoverti per stare in equilibrio.”
J ax – I love my bike –

” Venderò il mio diploma
ai maestri del progresso
per costruire un nuovo automa
che dia a loro più ricchezza
e a me il successo
Ai signori mercanti d’arte
venderò la mia pazzia
mi terranno un pò in disparte
chi è normale
non ha molta fantasia
Ogni cosa ha un suo prezzo
e nessuno lo sa
quanto costa la mia libertà ”
Edoardo Bennato – Venderò –

” vita io ti vedo
tu così purissima
da non sapere il modo
l’arte di difendermi
e così ho vissuto quasi rotolandomi
e così cancella tutto
e rinasce un fiore sopra un fatto brutto
siamo angeli con le rughe un po’ feroci
sugli zigomi
forse un po’ più stanchi ma più liberi ”
Gianni Morandi e Lucio Dalla – Vita –

“Non è prevista l’onestà
e se ti guardi intorno,
mi darai ragione.
E va di moda la sincerità
ma solo quando è urlata
alla televisione!
Non discutere di ciò che sai
Su tutto il resto,
esprimi sempre un’opinione!
Chi non conosce dignità,
non può nemmeno percepire
umiliazione ”
Daniele Silvestri – Sornione –

” Il padre il bambino lo tiene per mano
c’è tutto il destino in un palmo di mano
Chi prende il potere allunga le mani
chi sfugge al dovere se ne lava le mani
Apriamo le mani, le mani più avare
che stringono ancora quei 30 denari
Mettiamo le mani, le mani sul cuore
più sono sincere e più danno calore ”
Eduardo De Crescenzo – Le Mani –

” nei giorni e nei pensieri che son volati ormai
hai tagliato i fili con tutta la realtà ma non lasciarti andare vedrai che cambierà
e dalla vita si può riavere tutto quelo che dai
mai nella vita è tutto perso tutto ha un senso lo sai ”
Nomadi – Ricomincia Cosi –

” Ma si vende come il sale ogni droga nelle scuole
Dove sembra morta la pieta’
E la personalita’… e chi ce l’ha?
Ma se scoppia l’altra guerra saremo tombe nell’alta marea
Perche’ le bombe non cambiano idea ”
Adriano Celentano – Jungla di città –

” Sai qual è la distinzione
Tra confidarsi e confessare
La sottile convinzione
Di un costo da pagare
Ma la confessione mente
E la menzogna confessa sempre
Tuttavia può non cambiare niente
Ma la premessa è essenziale ”
Nomadi – Confesso –

” Lo sai,un sogno è come un fiume
Muta sempre come le sue correnti
E un sognatore è come un vascello
Che deve seguire dove lui và
Cercando di imparare da ciò che ti resta dietro
Non sederti sulla sponda
Per dire che sei contento
Scegli di provare le rapide
E sfida la corrente a ballare..Sì ”
Garth Brooks – The River –

” Non saremo mai come voi, siamo diversi Puoi chiamarci se vuoi
ragazzi persi
La vita lontana da ogni cliché
Cercala è dentro di te Che parlano ai cani randagi
E che sanno ascoltare gli uccelli
E avremo ali, come quelli
E becchi forti per grattare
Dove le vostre bugie sono più deboli ”
Tre Allegri Ragazzi Morti – Mai come voi –

” La speranza spezzata
è la tua eredità.
Troverai sul cammino
fango e corruzione.
Ma se tu rifiuterai
di giocare all’attore
forse un libro scriverai
come libero autore.
E tu forse parlerai
di orizzonti più vasti
dove uomini celesti
portandoti dei figli
ti diranno: “Scegli!” ”
Lucio Battisti – Gli uomini Celesti –

” la nebbia confonde e crea giorni uguali,
ma c’è un odore di terra, odore lontano,
che ci riporta ad un mondo più umano…
il cuore della campagna, batte ormai stanco,
stanco di troppe parole, date in pasto al branco,
Ma quelle strade,
conservano ancora intatti altri volti,
quelli di gente, che non ha avuto niente,
e che ancora lotta e lotterà per sempre… ”
Nomadi – Le Strade –

” Che cos’è mai questa cosa senza nome?
Quale tiranno mi comanda?
Perché contro tutti gli affetti
io debba osare ciò che nel mio cuore vero
non ho mai osato di osare?
Sono io questo o chi?
Dove vanno gli assassini marinaio?
Chi dovrà sentenziare quando il giudice stesso
è trascinato alla barra?
Ma è un vento dolce oggi e un cielo dolcissimo
e l’aria odora come se spirasse da prati lontani
Vi sentire coraggiosi, marinai coraggiosi?” ”
Vinicio Caposella – I fuochi fatui –

“Di tanto in tanto certi oggetti
I più comuni
Io misteriosamente avverto
La nostalgia
E’ in certi lunghi e muti sguardi
Di una vita in comune
E tutto ricomincia in un tempo
Che è circolare
Un padre torna è sera
Luci accese ad aspettare
Altri invece come noi
Che non si fermano mai,e andare avanti”
Nomadi – Vulcani –

” Continuo sulla dritta via, tengo ferma la mia idea non mi metto nella scia di nessuno
Non seguo certo la marea non voglio applausi né platea sono immune da questa vostra follia
Al centro della mia attenzione metto sempre le persone è la rotta e non ne cederò il timone
Non sarò una parodia allineato in batteria dei sondaggi resterò un’anomalia
Ho chiaro da che parte sto, Ricordo nomi, i volti
Nelle storie e le canzoni io ritrovo la mia identità ”
Cisco – Io so chi sono –

” non mi diverte perdere ciò che ci spetta
attraverso giri di parole, magiche e metriche tattiche verbali
sono tanti gli intolleranti, le ronde, le uniformi
ma da questa sicurezza, chi ci salverà?
questa non è fiction, solo fredda verità
Apri gli occhi e cercala, rincorrila e ricordala
vivila e difendila, la nostra libertà. ”
Africa United – Cosa resta –

“Ma se fosse tutto limpido,
tutto semplice e legittimo,
se l’impedimento unico
fosse l’interesse pubblico,
se il mercato fosse solido,
se il governo fosse tecnico,
se bastasse qualche monito®
ad illuminare il buio che c’è qua…
Io vorrei una penna disonesta,
che mi legga nella testa
e che se sbaglio lo impedisca,
scrivo sì ma poi non resta.
Una biro che si guasta
o che si impunta per protesta
che piuttosto mi ferisca questa mano destra ”
Daniele Silvestri -monito®-

” Mio fratello è figlio unico
perche’ non ha mai trovato il coraggio di operarsi al fegato
e non ha mai pagato per fare l’amore
e non ha mai vinto un premio aziendale
e non ha mai viaggiato in seconda classe
sul rapido Taranto-Ancona
e non ha mai criticato un film senza prima prima vederlo
mio fratello e’ figlio unico e
non sa’ il segreto della felicita’
perche’ e’ convinto che anche chi non legge Freud
puo’ vivere cent’anni ”
Rino Gaetano – Mio Fratello è figlio unico –

“E’ già successo un’altra volta
che grandi uomini si sa
pagarono cantanti
per cantare a voce piena
siamo la più gran città
dell’intera umanità.
E pagarono le donne
per fare figli a volontà
e pagarono i più furbi
per trasformare la realtà
Ma sulle case vuote
l’erba cresce già
e soffia il vento
forse chissà
un nuovo vento
forse sarà . ”
Nomadi – La Storia –

“e con anche gli assassini ed anche i giudici che li assolvono
sotto il nome delle attenuanti già scompaiono le aggravanti
e anche quando questi uccidono e massacrano e violentano… i loro figli
salteranno anche tutti i sindaci caini figli di Erode
che con le loro giunte meschine sono loro l’anima del vero terrore
i mandanti di quelle colate di cemento… che hanno seppellito gli orti…”
Adriano Celentano -Sognando Chernobyl-

” E allora il tempo si fermerà, improvvisamente e chi si stava amando potrà
amarsi per sempre
E allora il tempo si fermerà, improvvisamente e chi si stava odiando dovrà
odiarsi per sempre
Precario il mondo precario il mondo
non è perenne il ghiaccio e si sta sciogliendo, non è perenne l’aria e si sta esaurendo
e d’indeterminato c’è solo il Quando ”
Daniele Silvestri – Precario il Mondo –

” Non siete
Stato voi che brucereste come streghe
gli immigrati salvo venerare quello
nella grotta.
Non siete Stato voi che
brindate con il sangue di chi tenta
di far luce sulle vostre vite oscure. ”
Caparezza – Non siete stato voi –

” Sono il pagliaccio e tu il bambino
nel circo ho tutto
e vivo solo di quel che sono
la sera quando mi sciolgo il trucco
riscopro che sono un pagliaccio anche sotto
farò pagare caro ad ogni uomo il suo sorriso.
La sera quando mi sciolgo il trucco
riscopro che sono un pagliaccio anche sotto
e sullo specchio del camerino
mi faccio della stessa droga per cui vivo,
la vanità..
Ma infondo io sto bene qua trovando in quel che sono
un po’ di libertà. ”
Cesare Cremonini – Il Pagliaccio –

” Ma non avete capito
che tipo sono io?
A me il mondo non piace
se non posso dire: è mio.
Non sapeva che il mondo
non costa nemmeno un quattrino:
può averlo tutto gratis
se vuole, anche un bambino. ”
Mercanti di Liquore e Marco Paolini – Mare Adriatico –

” Tu prova ad avere un mondo nel cuore
e non riesci ad esprimerlo con le parole,
e la luce del giorno si divide la piazza
tra un villaggio che ride e te, lo scemo, che passa ”
Fabrizio De Andrè – Un Matto –

” perché portateci via le nostre playstation
e siamo una nazione da terzo mondo ”
Any Di Franco – Self Evident –

” E poi vivendo tu ricerchi
il senso vero che
rintracci a volte
con l’aiuto della tua età
grandi sogni grandi sogni
vorrei capir soltanto un po’ di più
e graffia il cielo un grido
vorrei lasciare un segno tutto mio ”
Mango – Grandi Sogni –

” Comunque vada, che tu sia Dolce o Gabbana,
che tu sia figlio di una guerra santa, giusta o sbagliata,
non importa se dormi in una villa o per strada,
che tu sia uomo, donna, frocio, Lucio Dalla o Sinatra.
Puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
puoi chiamarti ufficiale, puoi chiamarti soldato,
puoi persino morire ”
Cesare Cremonini – Figlio di un Re –

” Darò del cretino a tutti quanti
dirò che tutti i libri non servono a niente
E che mille secoli di storia
non valgono un secondo vissuto veramente
Con chi ha combattuto per restare vivo
con chi mi ha aiutato mentre mi arrangiavo
Con chi mi ha insegnato qualchecosa che risplende dentro di me
E poi magari un sabato di maggio,ad una stella chiederò un passaggio
E a tutti i prepotenti dirò ancora
Con me voi non l’avrete vinta mai! ”
Jovanotti – Quando sarò vecchio –

” cerco una bandiera diversa senza sangue sempre tersa
ma io con la mia guerra voglio andare sempre avanti,
e costi quel che costi la vincerò non ci son santi ”
Rino Gaetano – E io ci stò –

” aiutami a trovare la purezza e l’innocenza
e l’immensa meraviglia che sta nell’incoscenza
Perchè più si diventa grandi
più te la fai sotto
e quando meno te l’aspetti
ti arriva un cazzotto
e ti risvegli che hai trent’anni
e giochi a nascondino
vorresti tutto il mondo chiuso
in un pannolino
aiutami ad imparare
questo nuovo mestiere di padre ”
Simone Cristicchi – Insegnami –

” A chi si guarda nello specchio
e da tempo non si vede più
a chi non ha uno specchio
e comunque non per questo non ce la fa più
dedicato a chi ha paura
A chi ha cercato la maniera
e non l’ha trovata mai
dedicato ai cattivi
che poi così cattivi non sono mai
dedicato a che capisce quando il gico finisce
e non si butta giù ”
Loredana Bertè – Dedicato –

“Laureata precaria,
che rispecchi fedelmente questa deprimente Italia,
sogni una carriera straordinaria
ora prendi 400 euro al mese come segretaria.
Se per disperazione, urli,
qui nessuno sente,
è come fare la centralinsta in un call-centre…
part-time… meglio di niente
risolvere faccende della gente
che chiama e poi ti offende. ”
Simone Cristicchi – Laureata Precaria –

” qui tutto il mondo sembra fatto di vetro
e sta cadendo a pezzi come un vecchio presepio.
aspettiamo che ritorni la luce
di sentire una voce
aspettiamo senza avere paura,
domani. ”
Lucio Dalla -Futura-

” Tutti parlano di ministri, sinistri, balaustre e scatolette
Vescovi, pescovi, rabbini e papocchi
E tanti saluti.
Tutto ciò che noi diciamo è: date una possibilità alla pace
Tutto ciò che noi diciamo è: date una possibilità alla pace
Senti!
Tutti parlano di
Rivoluzione, evoluzione, masturbazione,
Flagellazione, norme, integrazioni,
Meditazioni, Nazioni Unite,
Congratulazioni ”
John Lennon – Give peace a chance –

“…così è andato questo fatto nel febbraio 1943,
durante la ritirata di russia.
E oggi a pensarci non mi sembra affatto strano.
sono entrato, ho chiesto permesso…
In quel momento non eravamo nemici.”
Mercanti di Liquore – Il sergente della neve-

” Che il Mediterraneo sia
quella nave che va da sempre
navigando tra nord e sud
tra l’oriente e l’occidente
e nel mare delle invenzioni
quella bussola per navigare
Nina, Pinta e Santa Maria
e il coraggio di quei marinai
e quel viaggio che non smette mai ”
Eugenio Bennato – Che il mediterraneo sia –

” Sono nato e ho lavorato in ogni paese
e ho difeso con fatica la mia dignità
Sono nato e sono morto in ogni paese
e ho camminato in ogni strada del mondo che vedi.
Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda . ”
Ivano Fossati – Mio fratello che guardi il mondo –

” Per brevità chiamato artista
Tutta una vita a girare intorno
Come uno stupido o un ballerino
Giovane illuminista o cattolico di ritorno
Che insegue il mattino alla luce del giorno
E dice pane al pane e al vino
Doppio come l’ innocenza se fosse Abele sarebbe Caino
Antidoto senza veleno e alibi senza assassino
Perdonami se sto lontano e cercami vicino
Per brevità chiamato artista
Come un gatto dentro a un canile
Come un ladro tra i truffatori
Martire da palcoscenico e vittima d’aprile che macina i cuori
Che calcola i cani
E dà la buonanotte ai fiori ”
Francesco De Gregori – Per brevità chiamato artista –

“La violenza funziona, la rabbia funziona
Il panico rende, il popolo spende
Beatificando crimini ed economia
LODE AL BRANCO OMOLOGATO
E ATROCEMENTE CONSAPEVOLE!”
Negrita – Il Branco –

“Sono seduto sulla banchina della baia
Sprecando il mio tempo.
Ho lasciato la mia casa in Georgia
Perché non avevo niente per cui vivere
E sembra che niente incrocerà la mia strada
Sono seduto sulla banchina della baia
Sprecando il mio tempo”
Otis Redding – Sittin’ On The Dock Of The Bay –

” Sono stato un milione di volte nella mente
Lascialo andare e correre verso il mare
Non lo insegnano, non lo sanno cosa significa
Non capiscono, non sanno cosa significa
Non lo afferrano, voglio gridare
Voglio respirare di nuovo, voglio sognare
Disegnando motivi con un tappo di sughero sulla tovaglia prometto un vulcanico cambiamento della trama
Quanti ieri, oguno di loro pesa tanto, chi dice quali cambiamenti possono arrivare? chi dice che cosa chiamiamo casa? ”
R.E.M. – The Outsiders –

” Dimenticare vuol dire lasciare dietro sé una parte di noi
e mentre cambiamo colore il campo intorno a noi è il grigio testimone
dentro ci cercheremo per poi trovarci nella terra come un fiore
avere un’occasione, una sola e ritrovarci poi tutti nella stessa strada
e ricordare ogni parola ”
7 Grani – Neve Diventeremo –

” Rispondi a questo test
nella maniera corretta
e sbarra la risposta esatta
con una crocetta
Ed ora che sono stupido si sta da dio
mi rendo conto che ero intelligente solo io
e rappo stupido così ti entra in testa subito
La maggior parte di voi non ci prova nemmeno
anche se ho scritto questo testo a prova di scemo
gli intelligenti stanno antipatici
di solito le belle ragazze giocano a fare le facili
se non si capisce cosa dice..geniale..
ridere, vogliono ridere, vogliono lacrimare
non posso spremere olio dalle pietre
non posso spegnere il sole sotto il quale canterete ”
Marracash – Fino a qui tutto bene –

“e mentre marciavi con l’anima in spalle
vedesti un uomo in fondo alla valle
che aveva il tuo stesso identico umore
ma la divisa di un altro colore
cadesti in terra senza un lamento
e ti accorgesti in un solo momento
che il tempo non ti sarebbe bastato
a chiedere perdono per ogni peccato ”
Fabrizio de Andrè – La guerra di Piero –

” E non ho paura di un’altra cultura
La pelle, la lingua di un’altra creatura
Mi sembra banale dover ricordare
Che l’intercultura sia un fatto normale.
Non siamo mai stati al centro di tutto
E l’etnocentrismo mi ha rotto di brutto
E voglio mischiarmi con l’altra cultura
Che l’altro mi presti la propria natura
E’ solo un problema di impostazione
La tavola, il clima, la letteratura
Vedere ogni terra senza bandiera. ”
Casa Del Vento – Senza Bandiera –

” Perché dovremmo imparar
a stare zitti ed obbedir
chi è più vecchio di noi?
Perché dovremmo ricordar
le vecchie strade da seguir
se tutto è nuovo per noi? ”
Bit Nik – Manifesto Beat –

“Il deserto è la tua culla
Non conosco la tua età.
Porti il ricordo di antici pionieri
Spinti da un sogno di libertà.
Hai disperso i loro canti
Li hai guidati verso il mare
A una nuova realtà. ”
Le Orme – Amico di Ieri –

” Non avevo una preoccupazione
Lavorando per una miseria
Non un centesimo da mettere da parte
Ma ero snello e
resistente ovunque
Come una roccia
Le mie mani erano salde
I miei occhi limpidi e luminosi
Il mio camminare aveva uno scopo
I miei passi erano rapidi e leggeri
E sostenevo con fermezza ciò che pensavo fosse giusto
Come una roccia”
Bob Seger – Like a Rock –

” E non poteva il mio sorriso
Togliere il pianto dal tuo bel viso.
Tu quando tornavo eri felice
Di rivedere le mie mani
Nere di fumo bianche d’amore. ”
New Trolls – Una Miniera –

“c’è un urgente bisogno di alimentare
una fierezza in declino
Dall’autorità ai laboratori degli operai
l’economia di guerra sta fornendo nuovi lavori
ma la gente che ne beneficia di più
sta spezzando pane coi loro ospiti benevoli
Tu non hai mai rubato al ricco per dare al povero
tutto ciò che ha dato loro è guerra
e un nemico straniero da disprezzare ”
Bad Religion – Let Them Eat War –

” Da sotto gli alberi, guardiamo il cielo
Confondendo le stelle con i satellit
Se a tutti importasse e nessuno piangesse
Se tutti amassero e nessuno mentisse
Se tutti condividessero e ingoiassero il loro orgoglio
Allora vedremmo il giorno in cui nessuno morirà
E mentre stiamo sdraiati sotto le stelle
Comprendiamo quanto siamo piccoli ”
Nickelback – If everyone cared –

” la vita può trovare un senso anche sfiorando un’altra mano per la strada
eppure vivendo in salita e ansimando di tanta fatica
arriva il sollievo leggero di corrersi incontro davvero
l’attimo che non dobbiamo mai perdere
ridarà il tempo e ogni attimo che si è perduto…
sono tutte le cose impercettibili ”
Max Gazzè – Impercettibili –

” Mi ricordo che un bel giorno
c’era un nuvolone candido
io le dissi sembra un orco
mentre a lui pareva un angelo
forse perchè ognuno vede
solo ciò che vuol vedere
e poi, un pò come la verità ”
” è una storia come un’altra
forse qualcuno l’ha sentita già
si può cambiare
eppure sempre uguale sarà
la storia che ognuno nel tempo vivrà
Si può cambiare eppure sempre uguale sarà
la storia dell’umanità.”
Eros Ramazzotti – L’uomo che guardava le nuvole –

” Non è la finzione di essere meglio
Non è la vittoria l’applauso del mondo
di ciò che succede il senso profondo
Non è per missione
ma nemmeno per gioco
Non è “che t’importa”
Non è “tanto è uguale”
Non è invecchiare cambiando canale
Non è un dovere dovere invecchiare ”
Niccolò Fabi – E’ non è –

” Dimmi perchè siamo così ciechi da non vedere che quelli a cui facciamo male siamo io e te
Dimmi perchè siamo così ciechi da non vedere che quelli a cui facciamo male siamo io e te ”
Coolio – Gangsta’s Paradise –

” ho un sogno
una fantasia
che mi aiuta ad
attraversare la realtà
e la mia destinazione
ne fa valere la pena
spinge attraverso il buio
ancora un altro miglio ”
Abba – I have a Dream-

” Ci sono ragazzi che chiudono gli occhi
e si distruggono in un altro tempo,
ma d’altra parte ci sono vecchi
che darebbero tutto per un momento,
ci sono lettere che non arrivano,
baci che restano immaginari,
ci sono treni che si stanno chiedendo
quando finiscono i binari.
E ci sono poeti che chiedono a Dio
un altro giorno per dire qualcosa
e giardinieri sdraiati di notte
col naso sul gambo di una rosa,
ci sono bambini che aspettano quando
verranno per spegnergli la luce,
e uomini che hanno sfidato il tempo
perchè qualcuno fosse felice. ”
Roberto Vecchioni – Tu quanto tempo hai? –

” Non insegnate ai bambini
non divulgate illusioni sociali
non gli riempite il futuro
di vecchi ideali
l’unica cosa sicura è tenerli lontano
dalla nostra cultura. ”
“ma se proprio volete
raccontategli il sogno di
un’antica speranza ”
Giorgio Gaber – Non Insegnate ai Bambini –

“Non è più tempo, di far finta di niente
per sentenziare io ve l’avevo detto
non è più tempo, di sprecare parole
di vite vuote, o di vendette private
questo è il momento, di fare silenzio
è il nostro tempo, è il nostro momento
dall’altra parte, della riva del fiume
col vento in faccia, sempre controcorrente
dall’altra parte, della riva del fiume
su di una strada, senza più direzione
questo è il momento, di provarci davvero
è il nostro tempo, è il nostro momento ”
Cisco – Questo è il momento –

“Ma mi no credo che le done varda i to denari
lo fa le fotomode’e che se sposa i calciatori
E te vol vissin e te scava nel serveo
e serca veramente cueo che ti’ ti ga de beo.
La fiaba po finisse
che un bel giorno la se inamora
de un becher dea lega
che a s’ciafoni ghe dise lavora.
Cuanti ei?
i sciafoni, le tirae de cavei? ”
Pittura Freska – Fiaba Borghese –

” E i tamburi stanno zitti
e la grancassa tace
ma i tuoi bambini non lo sanno
e continuano a giocare
chiudi gli occhi e non sai quanto
quanto a lungo puoi durare
chiudi gli occhi e ti ritrovi
col gigante e il mago ”
Vinicio Caposella – Il gigante e il Mago –

“Perché dissi che Dio imbrogliò il primo uomo,
lo costrinse a viaggiare una vita da scemo,
nel giardino incantato lo costrinse a sognare,
a ignorare che al mondo c’e’ il bene e c’è il male.
e non Dio, ma qualcuno che per noi l’ha inventato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato.. ”
Fabrizio De Andrè – Un Blasfemo –

” Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come l’uomo più evoluto
che si innalza con la propria intelligenza
e che sfida la natura
con la forza incontrastata della scienza
con addosso l’entusiasmo
di spaziare senza limiti nel cosmo
e convinto che la forza del pensiero
sia la sola libertà.
La libertà non è star sopra un albero
non è neanche avere un’opinione
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione. ”
Giorgio Gaber – La libertà –

” cosa vuoi
il tempo passa per tutti lo sai
nessuno indietro lo riporterà neppure noi
gli anni di qualsiasi cosa fai
gli anni del tranquillo siam qui noi
siamo qui noi
Stessa storia, stesso posto, stesso bar ”
883 – Gli Anni –

“Ci vedrai imparare a restare in piedi
e poi camminare senza più cadere
ci vedrai dormire ma poi sognare ad occhi aperti
di volare ancor più su senza ali e senza reti
Nati ieri siamo noi siamo il futuro
siamo preparati per un mondo duro
figli di questa realtà noi crediamo fino in fondo
che domani sia migliore nonostante tutto
I volontari fanno cose grandi e ai grandi della terra manca volontà
per aiutare veramente l’altra faccia dell’umanità là dove la natura
è meno generosa e noi armati solo di rosa senza spine leggeri come una
mariposa disinnescando mine sapremo migliorare questa eredità?
Bisognerebbe avere ognuno il suo obiettivo da portare avanti
non per se stessi ma per tutti quanti
che il ricco sia esempio di altruismo e nobiltà d’animo
che il povero possa vivere con dignità d’essere umano
Per comodità tu pensi che: sono inutili banalità
Prova solo ad essere discepolo di noi bambini
maestri di semplicità ”
Raf – Nati Ieri –

“Volami accanto e solca il tempo
E bevi l’immenso soffio eterno
Guardami cambiare forma dopo forma e ancora
Respirare i tuoi capelli dentro a un giorno nuovo
Nello spazio che adesso riempi c’è
Succo acerbo di densi silenzi che
Colleziono da tempo ”
Marta sui Tubi – Vecchi Difetti –

“E invece chiedono attenzioni
Di far miracoli e perdoni
Oppure dare assoluzioni
Nessuno che Lo chiama mai
Solo per dire:”Come stai?” ”
Joan Osborne – One of Us –

” Combatteremo per le strade
Con i nostri bambini ai nostri piedi
E le morali che loro adorano
Non ci saranno più
E gli uomini che ci hanno spronato
Verranno giudicati per tutti gli errori
Loro decidono e il fucile canta la canzone
Siiii!
Incontra il nuovo capo
Uguale al vecchio capo ”
The Who – Won’t get fooled Again –

” Perché vivono in un sogno, gente che lavora sodo
Gente che non sa cosa significhi dare
Gente che semplicemente una volta fu, manica di poveracci
Ritorneranno i tempi migliori, gente che lavora sodo
Rimetteranno in piedi il business, gente comune
Io ho fiducia nella gente comune, nelle maniche di poveracci ”
Neil Young – Ordinary People –

” e se avessi un cervello, se avessi un cervello
sarei freddo come un sasso e ricco come uno stupido
loro si voltano alla vista di quei cuori buoni
Dio sa cosa quel mondo di poca importanza nasconde
dietro alle lacrime, dentro le bugie
un migliaio di tramonti lenti che muoiono ”
Cherry Ghost – People help the People –

“Ho visto un posto che mi piace si chiama Mondo
Ci cammino, lo respiro la mia vita è sempre intorno
Più li guardo, più li canto più li ascolto
Più mi convincono che il tarlo della vita è il nostro orgoglio ”
Cesare Cremonini – Mondo –

“All’epoca dei fatti ero un grande sognatore della razza che la vita la vivono col cuore,
descrivevo con disprezzo la società del capitale e l’amarezza del sudore, il puzzo del sudore.
Disegnavo sulla sabbia i miei progetti esistenziali, miraggi nel deserto, gabbiani senza ali, fervevo di ambizioni di improbabile attuazione, cercavo il treno giusto ma non ero alla stazione e il destino non deraglia per venirti a cercare “trovare i binari per farsi investire!”
diceva mio nonno capostazione che vide da vicino le ruote di un vagone nell’ultimo istante prima di morire ed io che pensavo continuasse a scherzare ma l’unico modo per fare è fare sul serio ed ora ricordo che piansi, per lui piansi sul serio. ”
Nobraino – I signori della corte –

“Tu non ci crederai
ma dove vivo non respiro
il posto è inumano
non stringo mai una mano
Posso vedere quanto è diffidente
ogni giorno il sorriso di questa gente,
posso sentire la violenza di ogni sera
nelle parole di gente che non spera. ”
Nomadi – Salutami le stelle –

“c’è qualcuno che fa di tutto
per rendere questo mondo invivibile
c’è qualcuno che va alla messa
e si fa anche la comunione
e poi se vede un marocchino per strada
vorrebbe dargliele con un bastone ”
Jovanotti – Io No –

” nel mezzo c’è tutto il resto
e tutto il resto è giorno dopo giorno
e giorno dopo giorno è
silenziosamente costruire
e costruire è sapere e potere
rinunciare alla perfezione ”
Niccolo Fabi – Costruire –

” Hai mai pensato come sarebbe meglio
sfogliare indietro i giorni del calendario
con l’esperienza di un vecchio, il corpo di un giovanotto
cancellare ogni mio sbaglio ”
Simone Cristicchi – La vita all’incontrario –

” Ho visto tanti giuda
tutti in buona fede
e ho visto cani e porci fatturare a chi gli crede
E come la vedi la vedi
ma è tutto come la vedi
c’è chi vuol solo passare ad un altro rimpianto ”
Ligabue – Atto di fede –

” L’insolito è proprio sotto i nostri occhi
Non cercare ciò che conosciamo
L’insolito è proprio sotto i nostri occhi
Ma la libertà, la libertà mai maggiore del suo proprietario
La libertà è l’abilità del conosciuto
Nessuna vista è più ampia dell’occhio ”
Kings of Convenience – Freedom And Its Owner –

“guarda la stazione con le persone
le mani e le scarpe
cerca nei volti per capire ma non basta
cerca di vedere al di là della sua testa ”
Ustmamò – Nell’aria –

” è dura non essere al sicuro
e vedere sempre un pò più piccolo il futuro.
La verità è una scelta, ogni cosa che non vuoi sentire.
Ogni tanto non ci pensi
non pensarci è già una scelta ”
Ligabue – La verità è una scelta –

” Soldi, sono un crimine
Dividi equamente ma non toccare la mia fetta di torta
Ma se mi chiedi del progresso non è una sorpresa che
non siano distribuiti a qualcuno ”
Pink Floyd – Money –

” L’unica cosa su cui puoi fare affidamento
E’ che non puoi fare affidamento su niente
Non vendere la tua anima per autostima
Non essere plastilina ”
Placebo – Plasticine –

” La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso.
Però la storia non si ferma davvero davanti a un portone,
la storia entra dentro le stanze, le brucia,
la storia dà torto e dà ragione.
La storia siamo noi, siamo noi che scriviamo le lettere,
siamo noi che abbiamo tutto da vincere, tutto da perdere. ”
Francesco De Gregori – La Storia –

” è nostra… la libertà di dire
che gli occhi sono fatti per guardare
La bocca per parlare le orecchie ascoltano…
Idee di uguaglianza idee di educazione
Contro ogni uomo che eserciti oppressione
Contro ogni suo simile contro chi è più debole
Contro chi sotterra la coscienza nel cemento
Pensa prima di sparare ”
Fabrizio Moro – Pensa –

” Quando sei sul lastrico vai a prendere un prestito
fai un altro mutuo per la casa
consolidati così puoi permetterti
di spendere
ancora un po’
quando ti annoi
Tutto quello che vogliamo è in più
è molto più di quello che avevamo prima ”
Shania Twain – Ka-ching –

“un uomo saggio
regole farà,
una prigione fatta di parole;
i carcerieri
di una società
ti impediranno di cercare il sole;
la tua libertà,
se vuoi, la puoi avere.”
La tua Libertà – Francesco Guccini –

” C’è gente che vive amando ciò che ha
E non odiando ciò che non avrà ”
No Frontiere -Litfiba-

” Un uomo in mezzo alla gente
Seguendo l’onda in questo mare di giorni
Che ancora non mi affonda
Io che voglio e vivo una vita normale
Che me ne accorgo cercando qualcosa di speciale
Io che non esisto ma che non voglio morire
Sono il re del niente statemi a sentire ”
Gianluca Grignani – Il re del Niente –

“Un’altra guerra mi cullerà
Crescerò combatterò questa paura
Che ora mi libera
Ragazzini corrono sui muri neri di città
Sanno tutto dell’amore che si prende
e non si dà. Sanno vendere il silenzio e il male
La loro poca libertà
Vendono polvere bianca ai nostri
anni E alla pietà ”
Bambini -Paola Turci-

” cambiato per niente, ma neanche scontento,
fottuto dal dovere pensare di dover avere.
Ma ci sarà un souvenir
che ci riporterà solo certi momenti.
E sarà un bel souvenir
una fotografia, una canzone fra i denti. ”
Sarà un bel Souvenir – Ligabue –

E tu sarai il pretesto
per approfondire
un piccolo problema
personale di filosofia
su come trarre giovamento
dal non piacere agli altri
come in fondo ci si aspetta che sia
Cara Valentina -Max Gazzè-

“ la conoscenza e la tecnologia
a molte strade hanno aperto la via
il commercio è uno strumento di libertà
ma nel rispetto dei diritti e della dignità
della diversità e dell’ambiente.
noi dobbiamo convincerli che la vita vale
una vita soltanto più di una multinazionale
noi dobbiamo convincerli che la strada buona
è il rispetto totale dei diritti di una persona ”
La vita Vale -Jovanotti-

” dimenticare la scia di ingiustizia fare nascere un nuovo pensiero
Ed il popolo di Dio ha stipulato un tacito accordo
che per ogni contratto di fede sia contemplato un soldato morto ”
Casa del Vento – Carne da Cannone –

” Mi è stato detto un milione di volte
Di tutte le difficoltà sulla mia strada
Ho cercato di diventare un po’ più saggio
Un po’ migliore ogni giorno
Ma se avessi attraversato un milione di fiumi
E se avessi viaggiato per un milione di miglia
Sarei ancora al punto di partenza
Pane e burro per un sorriso ”
Queen -Keep yourself alive-

” L’ignoranza è un non trascurabile complesso,
una voragine, la si può occultare nel silenzio
scansando il pericolo di un mite confronto diretto. ”
Signor Tentenna -Carmen Consoli-

” però poi non ti lamentare, sei così
non parlarmi di un viaggio che poi non farai,
non devi aver paura,
la vita che vuoi, prendila! ”
Mercanti di Liquore – Mai Paura –

” E non posso che adeguarmi, non posso lamentarmi
Se usate queste mie monete al posto delle armi
Se tutti i vostri sogni li puntate in questo gioco
Io vendo un’illusione in più… e non è poco ”
Daniele Silvestri – Monetine –

” Del resto a scuola da Briatore su-in-villa
Il libro di testo è il calendario di Ludmilla
La prima regola è noleggia il Porsche Cayenne
Seconda fatti un buon amico al Billionaire
E se non basta che fai il pagliaccio dille che giochi a calcio
Ma non qui nel Saint Germaine ”
BRIATORI -CLUB DOGO-

“ ti auguro una buona giornata
sdraiati tutto il giorno
a bere un drink per inseguire
voi stessi e i turisti
ecco ciò che odia
diceva che sbagliavamo
che siamo diventati tutti uguali
che ci vestiamo allo stesso modo
cambiano solo i nostri accenti “
Have A Nice Day -Stereophonics-

“ c’é una città sottoterra
dove la gente vive ogni giorno
Nei rifiuti e nella decadenza
nella discarica dei loro compagni
vorrei porgere al signor Presidente la mia stima
per ignorarmi
spero che loro non smettano mai di pensare
noi non vogliamo elemosina
ma un modo per vivere onestamente
vivere in questo modo non é vivere “
Subcity – Tracy Chapman –
“Non vedo nessuna mano che mi guida
Non sento nessun filo che mi tira
Quello che vedo, quello che sento
E’ sotto le nuvole qui sotto le nuvole
E’ fatto di pelle e sangue
Di voci respiri e carne”
Cisco – Sotto le Nuvole-

” Tutto ti casca davanti agli occhi
Accetti quello che ti dicono senza nemmeno pensarci?
Scarica tutto e fatti una tua opinione…
E se ti farai vedere vivo, non passivo ai loro comandi
Verrai messo da parte
Se vuoi portare a casa qualcosa
Fà in modo che sia la tua volontà a pensare ”
The Offspring -Something to believe in-
“Non puoi evitare il rischio e il dolore
Senza perdere l’amore che resta
Stiamo viaggiando tutti su questo treno
Quando tutte le risposte, non contano granché
Qualcuno a cui poter solo parlare
E un po’ di quel contatto umano”
Bruce Springsteen -Human Touch-

” Forza venite gente, correte, correte, è scoppiata la fame
Vi si comanda perciò di portare a palazzo ogni avanzo di pane
il vostro re dev’essere nutrito, venite a soddisfare il suo appetito ”
Cecco il Mugnaio -Mercanti di Liquore-

” C’è un tempo perfetto per fare silenzio
guardare il passaggio del sole d’estate
e saper raccontare ai nostri bambini quando
è l’ora muta delle fate.
Dicono che c’è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c’era un tempo sognato
che bisognava sognare. ”
Ivano Fossati – C’è tempo-

“il mio nemico non ha divisa
ama le armi ma non le usa
nella fondina tiene le carte visa
e quando uccide non chiede scusa
e se non hai morale
e se non hai passione
se nessun dubbio ti assale
perché la sola ragione che ti interessa avere
è una ragione sociale ”
Il mio Nemico – Daniele Silvestri –

“A un’altra altezza a bandiere spiegate
Raggiungevamo le gelide cime di quel mondo sognato
Per sempre oppressi da desiderio e ambizione
C’e’ una fame ancora insoddisfatta
I nostri occhi stanchi ancora si smarriscono nell’orizzonte
Anche se per questa strada siamo già scesi tante volte”
High hopes -Pink Floyd-

“le parole dei profeti
sono scritte sui muri delle metropolitane
e sui muri delle case popolari.”
Sound of Silence -Simon & Garfunkel-

” Per quanto tempo un uomo deve guardare in alto
prima che riesca a vedere il cielo?
E quanti orecchie deve avere un uomo
prima che ascolti la gente piangere?
E quanti morti ci dovranno essere affinché lui sappia
che troppa gente è morta?
La risposta, mio amico sta soffiando nel vento ”
Blowin’ in the wind -Blowing in the Wind-

” Promesse false ti bruciano la vita
In cambio di un’altra realtà
Tu non ti arrendere perché
Qualcuno decide per te
Se non è questo che vuoi
Alzati e grida con noi
Il mondo gettatelo via
Ma la vita giù le mani quella è mia ”
Nomadi – La vita è mia –

” I matti sono punti di domanda senza frase
Migliaia di astronavi che non tornano alla base
Sono dei pupazzi stesi ad asciugare al sole
I matti sono apostoli di un Dio che non li vuole ”
Simone Cristicchi – Ti regalerò una rosa –

“beh forse c’è un Dio lassù
ma tutto quello che ho imparato dall’amore
è come colpire qualcuno che ha
sguainato la spada prima di te
non è un pianto quello che senti di notte”
Hallelujah -Jeff Bukley-

“dietro porte chiuse e sotto le stelle
non importa dove tu sia
collezionando gioielli che ti catturano gli occhi
non lasciare che un’anima amica ti passi vicino, e vada via ”
GARBAGE – ANDROGYNY –

” Cadono tutti i re del mondo
saltano in un girotondo……
perdono soli contro il mondo
ridono il matto e il vagabondo”
SETTE SONO I RE – BANDABARDO’ –

” Devo finir di colorare il mondo che vorrei abitare
Femo il tempo…e il disegno dirà…. ”
BANDABARDO’ – DISEGNATA –

“ Fu presentato il conto di oltre cinquecento guerre
Da vecchi faccendieri con valigette in pelle
E un passaporto giusto per saltare ogni controllo
Da Beirut a Zurigo e dal Nicaragua al Congo
Il prezzo era salato e adesso girano cambiali
In europetroldollari in banche nazionali
Mafiosi e finanzieri si contendono gli stati
Nel nome dei consumi dentro a liberi mercati
E’ sempre stato così non ci sono bandiere
Da una parte la gente e dall’altra il potere “
Modena City Ramblers – Primo Potere –

“Sono fragile di dentro e voi lo sapete bene
e mi provoca sgomento osservarvi tutti insieme
azzannarvi furibondi per vedere chi è più forte
pronti a violentare la vita, travestendovi da morte
Voi non ci crederete, ma mi fate tenerezza
perchè la mano più forte dimentica la carezza “
Mercanti di Liquore – Il Vigliacco –

“Perché il mercato e l’economia
Contano più delle persone
Per i dollari e l’oro nero
Non in mio nome, non in mio nome.
Non partiranno i governanti
Né Sua Eccellenza, né il Parlamento
Ci manderanno giovani in armi
Non in mio nome, non in mio nome. “
Casa Del Vento – Non in mio nome –

“Hanno saccheggiato in forze
La mia umanità
Coprifuochi hanno trattenuto
La fine della libertà
Le mani della legge hanno classificato
La mia identità
Ma ora questo suono è fiero
E vuole essere libero
Libero a qualsiasi costo”
CLASH – RADIO CLASH –

“Che non c’è peggior dolore
di una bocca che condanna
e ci sprechi delle ore
ma non sai in che lingua parla.”
Massimiliano D’ambrosio – La Nave –

“… E ti prendono in giro
se continui a cercarla
ma non darti per vinto perché
chi ci ha già rinunciato
e ti ride alle spalle
forse è ancora più pazzo di te!”
Edoardo bennato -L’isola che non c’è-

“saper leggere il libro del mondo
con parole cangianti e nessuna scrittura
nei sentieri costretti in un palmo di mano
i segreti che fanno paura
finché un uomo ti incontra e non si riconosce
e ogni terra si accende e si arrende la pace”
Fabrizio De Andrè –Khorakhanè- (A forza di essere vento)

“Ma dopo un po’ di tempo la sua sicurezza
comincia a dare segni di incertezza
si sente crescere dentro l’amarezza
perché adesso che il suo scopo é stato realizzato
si sente ancora vuoto
si accorge che in lui niente é cambiato
che le sue paure non se ne sono andate
anzi che semmai sono aumentate
dalla solitudine amplificate
e adesso passa la vita a cercare
ancora di comunicare
con qualcuno che lo possa far tornare”
Eugenio Finardi – Extraterrestre –

“Emancipatevi dalla schiavitù mentale
Solo noi stessi possiamo liberare la nostra mente”
BOB MARLEY – REDEMPTION SONG –

“che bruciano ragazzi come te
che cadono col sogno di proteggere un sogno
e in chiesa la gente che piange
fa largo e si stringe,
nel posto in prima fila
c’è sempre un governante
che tratta col mercante
che cena con i santi
che tirano le bombe
e tirano le somme
e il ciclo non si rompe,
la guerra non è santa”
Negrita – Il libro in una mano, la bomba nell’altra –

“E non si tratta di coraggio e neanche di paura, il fatto è che quì si è passata la misura
Son troppo diverso dai vostri eroi, l’ho fatto per me, non per voi”
L’eroe -Mercanti di Liquore-

“Sono tanti arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti, sono replicanti, sono tutti identici guardali stanno dietro a machere e non li puoi distinguere. Come lucertole si arrampicano, e se poi perdon la coda la ricomprano. Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno, spendono, spandono e sono quel che hanno.”
Frankie Hi-NRG -Quelli che ben pensano-

“Gira la luna con nubi e il vento
girano mode che seguono il tempo,
gioca nel canto il ricordo lontano.
di un sogno già vero poi perso pian piano.”
Nomadi – Gira –

“prima ti feriscono a casa tua e colpiscono la tua scuola
ti odiano se sei intelligente e disprezzano gli stupidi
finché sei così dannatamente pazzo
che non riesci a seguire le loro regole”
Green Day -Working Class Hero-

“avanza il battaglione, brilla il ferro e l’ottone,
e cadono sull’erba mille bravi cittadini.
insieme nella polvere, sangue e sudore,
e cadono sull’erba mille bravi contadini”
C’è un re -Nomadi-

“Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce per non farti invecchiare.
Ti salverò da ogni malinconia,
perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te… ”
Franco Battiato –La Cura-

“Come son belle la montagne la notte
Quando fa freddo sai
Quando ci sono due milioni di stelle
Quando ti vedo dentro ad una di quelle
Quando il pensiero scalda per non gelare
Quando mi sveglio dentro a un letto che non c’è ”
Nomadi –Senza Nome-

“Ho dormito per la strada e ho conosciuto il fondo,
ho capito molte lingue perché ho girato il mondo,
ho preferito star da solo o dalla parte dei perdenti,
che accettare a tutti i costi
di seguire le correnti e già
Ho deciso di cambiare e ho provato l’emozione,
di restare ad aspettare qualche nuova soluzione,
e ho tenuto in braccio un bimbo
camminando sotto il sole,
ho cercato nei suoi occhi
e ho imparato le parole.”
Nomadi –La coerenza-

“Mi esibisco per i passanti
per i poveri e i signori
perché non esiste uomo
senza musica nel cuore
Da molti anni non mi chiedo più
quale posto è la mia casa
ho scoperto che la mia casa
è insiemea un dovunque vada
cammino senza legami
ho solo il vento che mi insegue
e il tempo non mi riguarda
perché il tempo mi appartiene.”
Modena City Ramblers – Il fabbricante dei sogni-

Oh continueremo a provarci sì
Mentre passa il nostro tempo
Finchè vivremo secondo razza, colore o credo
Finchè governeremo con cieca pazzia e pura avidità
Le nostre vite dominate dalla tradizione, superstizione, falsa religione
Per l’eternità, e oltre
Oh sì continueremo a provarci
Supereremo quella sottile linea
Oh Oh continueremo a provarci
Queen –Innuendo-

_____________________________________________________________________
Per ciò che mi ha comunicato la musica, i suoni, la voce ascoltandole:

-Work in Progress

Annunci

2 pensieri riguardo “Le canzoni CPCM”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Viviamo il presente per costruire in esso il nostro futuro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: