…per voi…

 

Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!

E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Tu fatti bella per te!
Per te, per te

Oggi non è la festa della donna e quindi posso permettermi di fare questo post.

Ascoltando questa canzone ho pensato che se avessi una figlia, uno dei punti fermi dell’educazione che cercherei di darle è rinchiuso in questa canzone.

Dal momento che ho soltanto due figli maschi, mi piaceva pensare di fare regalare questo testo a voi donne che ogni tanto passate di qui a leggermi.

Trovo il concetto ed il contenuto di questo testo perfettamente in linea con la mia visione di quella che dovrebbe essere la donna, per se e per noi uomini.

Fatti bella per te -Paola Turci-

Non ti trucchi
E sei più bella
Le mani stanche
E sei più bella
Con le ginocchia sotto il mento
Fuori piove a dirotto
Qualcosa dentro ti si è rotto
E sei più bella
Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te

Passano inverni
E sei più bella
E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
E sei più bella quando sei davvero tu
E sei più bella quando non ci pensi più

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te

 

Ho adorato questo testo fin dal primo ascolto.

Perchè la vera bellezza che una donna dovrebbe ricercare, che poi è la stessa per cui noi uomini dovremmo perdere la testa è quella descritta da queste parole.

E’ quella della consapevolezza di se, e quella che una volta incontrata sai che quella sarà nonostante il trascorrere del tempo, perchè è di quella che ci si deve innamorare ed è di quella che si deve andare fieri ed orgogliosi, di quella che ti descrive per quella che sei, di quella che non ti mette in difficoltà per qualche stupida critica estetica, di quella che non ti fa sentire inferiore perchè non hai bisogno di confrontarti alla ricerca delle tue imperfezioni, perchè quelle imperfezioni sono parte di te, del tuo essere e non saranno quelle a renderti bella o brutta ma soltanto il tuo ostinarti alla ricerca di una perfezione che non fa altro che snaturarti, solo questo essere ciò che non si è può renderti brutta agli occhi del prossimo, perchè il tuo corpo, i tuoi movimenti saranno innaturali e non c’è niente di più bello del vedere la naturalezza in una donna.

 

Se al tuo accorgerti sovrappensiero reagisci con un sorriso, allora sarai bellezza

Se il tuo vestirti in fretta nasconde la consapevolezza di avere qualcosa di più importante da fare che apparire allora sarai bellezza

Se metti o ti metti in discussione e dentro hai confusione stai vivendo la tua vita, forse in questo caso non sarai direttamente bellezza ma sarai viva, e non c’è bellezza senza vita.

Se riesci ad aprire le braccia, lasciarti andare, ballare sei bellezza perchè per poterlo fare veramente significa che non ti senti addosso il peso del mondo, non può esistere bellezza senza serenità.

Non si può essere sempre sereni, questo è ovvio, ma i motivi che ti impediscono di esserlo dovrebbero essere di altra natura, non accettarti esteticamente alimenta soltanto in te i difetti che sguardi superficiali noteranno, permettere a quegli occhi leggeri
di modificare la tua te stessa più vera non ti farà esser più bella, più bella per te..

E più ti allontanerai dalla tua bellezza vera più impedirai a te stessa di vivere emozioni, perchè la bellezza è emozione, e se un emozione ti cambia anche il nome, appunto, dalle ragione!!!
Quel tipo di bellezza forse è difficile da vedere, forse è difficile da trovare però è quella per cui tutti noi dovremmo lottare, uomini e donne, perchè è quella per cui vale veramente la pena perdere la testa!

Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te

 

31 pensieri riguardo “…per voi…”

    1. io credo che in questo caso la bellezza sia data dalla spontaneità… probabilmente non sono solo pensieri miei, come dire, erano nell’aria, io li ho solo ascoltati e tradotti…

      "Mi piace"

      1. Ma li hai ascoltati e capiti… ed è questo quello che è importante. Perchè spesso si ascolta senza capire. Non ci si sofferma a rifletterci sopra… si passa ad altro… Mentre tu te ne sei occupato, ne hai parlato e in modo fantastico

        Piace a 1 persona

  1. Tu sai, Erik, come io sia un fanatico di Sanremo. Da subito questa canzone è stata una delle mie preferite, per la musica, per il testo, e – perché no? – per la brava e bella Paola Turci, che a me è sempre piaciuta.
    Un inno alla donna, una ricerca di consapevolezza che non deve arrivare da un complimento esterno, ma da dentro di se.

    Piace a 1 persona

    1. Certo che lo so, anche a me Paola Turci è sempre piaciuta moltissimo, il suo cd originale “mi basta il paradiso” all’epoca l’avevo consumato… 🙂 appena l’ho sentita ho pensato tutto quello che ho scritto nel post, peccato non avere una figlia… la terrò buona per futurissime eventuali nipotine… 🙂

      Piace a 1 persona

    1. secondo me calza alla perfezione, perchè l’unica differenza che ci vedo io e il motivo di fondo per cui la donna del tuo esempio vuole esser bella e il motivo per cui una donna per me dovrebbe ricercare la sua bellezza… io non concordo con l’idea della donna di cui hai parlato tu ma semplicemente perchè probabilmente guardo alle sue parole con i miei occhi, ovvero mi spaventa l’idea che lei si voglia riservare solo al suo uomo (anche se fossi io non nascondo che il concetto mi lusingherebbe) perchè non si dovrebbe mettere in “riflesso” a lui.. ma probabilmente sono io distorto.. mentre nel mio pensiero la bellezza era pensata proprio come qualcosa di indirizzato prima di ogni altra cosa ad ogni singola persona.. perchè quello secondo me è il mezzo per essere poi belli veramente.. non so se ho reso l’idea, mi sa che tra scrivere e pensare mi son un pò perso in me stesso.. ahahah

      Piace a 1 persona

  2. Adoro questa canzone e nonostante non abbia vinto Sanremo ha scalato le classifiche degli ascolti.
    Ciò che dici è vero, ma è anche vero che oggi, più di ieri, si sottolinea il fatto che l’impressione visiva è quella che fa la differenza. Sul lavoro come nella vita sociale si dice che già nei primi dieci secondi, prima ancora di parlare, una persona ha già in mente un’idea di chi ha davanti.
    Anche nell’amore, purtroppo, l’occhio vuole la sua parte e se a pelle una persona non ti piace perché quel difetto lì non ti sta bene, non puoi fartene una colpa. Siamo guidati dall’istinto così come dagli odori e dagli ormoni, solo che della vera bellezza noi dovremo farne una ragione di vita, e anziché pensare all’outfit da indossare al lavoro o a come truccarci per conquistare lui, beh potremmo coltivare cose che ci arricchiranno culturalmente, sentimentalmente e personalmente, almeno per riempire la nostra vita!

    Piace a 2 people

    1. Ovviamente tutto ciò che hai scritto corrisponde ad un quadro generale attuale, però proprio in questo senso secondo me è il caso di rivedere un pò il pensiero… è ovvio che la primissima cosa che ci muove è l’istinto (con esso la vista, gli odori e situazioni empatiche) e che l’innamorarsi è sempre irrazionale cioè non mosso da ragione e volontà… però il senso del cambio di pensiero secondo me è di non fermarsi li… specialmente se si tratta di storie dove si mette in conto una certa responsabilità… fosse solo sesso la superficialità può anche starci, ma se si parla di amore, secondo me ci sta molto stretta…

      Piace a 1 persona

      1. Lasciamo stare l’amore. Non c’è giornale, non c’è spot, non c’è programma televisivo dove in un modo o nell’altro ti inculcano il senso dell’estetica. Creme, sieri, vestiti per lavoro, tempo libero, cena Lui&Lei, trucco, make up, come truccarsi per conquistare lui e cosa indossare come intimo per farlo arr***re, e via dicendo. Insomma, blog che parlano di prodotti di bellezza, influencer che ti dicono come vestirti (che poi il come vestirsi significa spendi l’intero stipendio solo a cretinate) e un mondo che ti vede come oggetto su cui puntare un business milionario.
        Non ti nego che ho provato io stessa a fare un’esperimento. In banca: vestita da classica studentessa universitaria (felpa, scarpe da ginnastica, maglioncino, senza trucco) non venivo neanche presa in considerazione. Vestita da “professionista” (giacca, pantalone, tacchi, camicia in chiffon, trucco dalo sguardo profondo) ci scappa anche la battuta di cortesia dell’impiegato di turno, con tanto di gentilezza. E come in banca anche al supermercato ed in qualsiasi contesto. Dobbiamo prenderne atto. Poi che c’entra. In amore uno ti accetta per quello che sei, altrimenti l’hai fatta la frittata!

        Piace a 2 people

      2. io non son d’accordo con il lasciarlo stare, ciò che dici è vero ma nonostante siamo circondati da chi ci insegna il contrario possiamo sempre decidere di ignorare le cose che non ci piacciono, non possiamo decidere per gli altri ma per noi si, se decidiamo di assecondare non dovremmo però poi lamentarci. Non assecondare ovviamente comporta una buona esclusione dal sistema, ma si può vivere in ogni caso… io le vedo come scelte… conformarsi oppure no… però il difficile è rimanere coerenti… non ho difficoltà a credere nel tuo esperimento, ma di fatto, non sarà mai un caso da 100%… fosse anche 94% quel restante 6% sarà il tuo mondo e il tuo riferimento.. in realtà amore e vita come approccio secondo me sono molto simili (mi riferisco alla tua conclusione) se si riesce ad avere il coraggio di scegliere.. l’abilità sta nel decidere per se stessi in relazione con il mondo senza considerare troppo il mondo come componente nella decisione ma come conseguenza della decisione…

        Piace a 1 persona

      3. Si, siamo liberi di scegliere se seguire o meno il sistema e di continuare con le nostre decisioni. Salvo poi presentarsi ad un esame e prendere un voto in meno perché non vesti firmata. E credimi, l’ho visto con i miei occhi. Vale la pena a 22 anni pensare di essere se stessi quando ne vale l’intera carriera universitaria? Magari non ci credi, ma è così.

        Piace a 2 people

      4. Ci credo ci credo tranquilla, anche sul lavoro ci sono molti casi… io credo che dipenda dalla visione della vita… vale più la nostra integrità oppure i compromessi della società moderna?? Quando si trova la risposta si ha scelto.. ovviamente qualsiasi scelta ha il suo prezzo…

        Piace a 1 persona

      5. Sono d’accordo con te, ma sono d’accordo anche con Erik: d’accordo con te perché non ha senso fare gli eroi in certe circostanze, è solo autolesionismo, ma con Erik perché comunque in certi altri contesti, più consoni e più utili, certe battaglie bisogna combatterle e certi messaggi veicolarli forti e chiari.

        Piace a 2 people

      6. Mi fa piacere, anche se la canzone mi ricorda tanto un tuo post, quello delle frasi filosofiche che in realtà non hanno poi così senso, o ce l’hanno a seconda dell’interpretazione personale (Tipo vuoi bene a te stessa)

        Piace a 1 persona

      7. Zitta che ne sto beccando una al giorno di “zen” sugli autobus, non ce la faccio più, un giorno o l’altro faccio una strage, o mi metto a urlare finché non mi ricoverano! 😆

        Piace a 2 people

      8. Solo per dire che anch’io sono d’accordo anche con voi… l’unica cosa che mi sento di aggiungere è che io ho sempre pensato che ci troviamo nella condizione in cui siamo perchè in passato evidentemente (per la mia teoria) troppo spesso si è deciso di accettare compromessi “spiccioli” per la poca voglia, tempo o interesse di lottare per certe battaglie e certi valori.. ma è solamente il mio punto di vista..

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...