RTL -> Radiofreccia

Come sempre in ritardo ieri ho scoperto che RTL (la famosa radio nazionale) ha dato vita ad un progetto di radio libera che vuole in qualche modo omaggiare e ripercorrere l’idea di fondo delle radio libere anni 70.

“lancia una nuova idea di radio pronta a farci rivivere l’indimenticabile stagione della radio libera degli Anni 70, RADIOFRECCIA, ispirata alla programmazione delle prime radio americane dove i disc jockey erano anche registi dei propri programmi” tratto dal sito originale www.radiofreccia.it.

 

Chi mi segue da tempo avrà avuto modo di conoscere il mio amore incondizionato per quel tipo di radio, per quell’ideologia che l’ha portata alla luce, per il veicolo, la forza, il colore e l’emozione che nessun mezzo come la radio (almeno a mio avviso) può fornirti…

Leggere di un progetto che riporti l’idea di radio e di comunicazione ovviamente mi emoziona, perchè io sono da sempre un sostenitore del mezzo “radio” dell’emozione che la voce può trasferire, dei contenuti al centro di ogni attenzione, contenuti e musica… tutto il resto è superficie… contenuti e musica sono profondità… spesso in questo tipo di profondità io ho incontrato la meraviglia della vita, dell’essere vivi…

un mio grandissimo sogno nel cassetto è sempre stato quello di poter partecipare ai programmi radio in cui soltanto il contenuto assieme alla musica è al centro di tutto…

con grande curiosità ora che ho scoperto questo progetto proverò a seguirlo per vedere e capire dove porterà e per vedere e capire se l’ideologia è quella dichiarata e se potrà regalarmi così altre grandissime emozioni… speriamo bene…

 

C’è stato un tempo in cui la libertà la ascoltavi in radio.

C’è stato un tempo in cui i disc jockey erano il cuore, l’anima e la mente dei loro programmi.

Era il tempo del rock, della sperimentazione e delle grandi idee.

Era il tempo delle radio libere.

Ora siamo pronti a far rivivere tutto questo, creando una radio senza precedenti: Radiofreccia.

Uno spazio in cui far nascere e crescere le idee, con una nuova energia.

L’abbiamo chiamata così in omaggio al film di Luciano Ligabue, per portare onair, oggi, quella stessa indimenticabile esperienza.

Per ritrovare la radio come era, nel mondo come è.

Radiofreccia.
Libera come noi.

se poi ci mettono pure la voce di Roberto Pedicini….

Annunci

Cit. Web ed Innovazione

Il Web è più un’innovazione sociale che un’innovazione tecnica. L’ho progettato perché avesse una ricaduta sociale, perché aiutasse le persone a collaborare, e non come un giocattolo tecnologico. Il fine ultimo del Web è migliorare la nostra esistenza reticolare nel mondo. Di solito noi ci agglutiniamo in famiglie, associazioni e aziende. Ci fidiamo a distanza e sospettiamo appena voltato l’angolo.

Tim Berners-Lee

 

…per voi…

 

Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!

E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Tu fatti bella per te!
Per te, per te

Oggi non è la festa della donna e quindi posso permettermi di fare questo post.

Ascoltando questa canzone ho pensato che se avessi una figlia, uno dei punti fermi dell’educazione che cercherei di darle è rinchiuso in questa canzone.

Dal momento che ho soltanto due figli maschi, mi piaceva pensare di fare regalare questo testo a voi donne che ogni tanto passate di qui a leggermi.

Trovo il concetto ed il contenuto di questo testo perfettamente in linea con la mia visione di quella che dovrebbe essere la donna, per se e per noi uomini.

Fatti bella per te -Paola Turci-

Non ti trucchi
E sei più bella
Le mani stanche
E sei più bella
Con le ginocchia sotto il mento
Fuori piove a dirotto
Qualcosa dentro ti si è rotto
E sei più bella
Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te

Passano inverni
E sei più bella
E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
E sei più bella quando sei davvero tu
E sei più bella quando non ci pensi più

Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te

 

Ho adorato questo testo fin dal primo ascolto.

Perchè la vera bellezza che una donna dovrebbe ricercare, che poi è la stessa per cui noi uomini dovremmo perdere la testa è quella descritta da queste parole.

E’ quella della consapevolezza di se, e quella che una volta incontrata sai che quella sarà nonostante il trascorrere del tempo, perchè è di quella che ci si deve innamorare ed è di quella che si deve andare fieri ed orgogliosi, di quella che ti descrive per quella che sei, di quella che non ti mette in difficoltà per qualche stupida critica estetica, di quella che non ti fa sentire inferiore perchè non hai bisogno di confrontarti alla ricerca delle tue imperfezioni, perchè quelle imperfezioni sono parte di te, del tuo essere e non saranno quelle a renderti bella o brutta ma soltanto il tuo ostinarti alla ricerca di una perfezione che non fa altro che snaturarti, solo questo essere ciò che non si è può renderti brutta agli occhi del prossimo, perchè il tuo corpo, i tuoi movimenti saranno innaturali e non c’è niente di più bello del vedere la naturalezza in una donna.

 

Se al tuo accorgerti sovrappensiero reagisci con un sorriso, allora sarai bellezza

Se il tuo vestirti in fretta nasconde la consapevolezza di avere qualcosa di più importante da fare che apparire allora sarai bellezza

Se metti o ti metti in discussione e dentro hai confusione stai vivendo la tua vita, forse in questo caso non sarai direttamente bellezza ma sarai viva, e non c’è bellezza senza vita.

Se riesci ad aprire le braccia, lasciarti andare, ballare sei bellezza perchè per poterlo fare veramente significa che non ti senti addosso il peso del mondo, non può esistere bellezza senza serenità.

Non si può essere sempre sereni, questo è ovvio, ma i motivi che ti impediscono di esserlo dovrebbero essere di altra natura, non accettarti esteticamente alimenta soltanto in te i difetti che sguardi superficiali noteranno, permettere a quegli occhi leggeri
di modificare la tua te stessa più vera non ti farà esser più bella, più bella per te..

E più ti allontanerai dalla tua bellezza vera più impedirai a te stessa di vivere emozioni, perchè la bellezza è emozione, e se un emozione ti cambia anche il nome, appunto, dalle ragione!!!
Quel tipo di bellezza forse è difficile da vedere, forse è difficile da trovare però è quella per cui tutti noi dovremmo lottare, uomini e donne, perchè è quella per cui vale veramente la pena perdere la testa!

Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te