Pensiero per un tempo limitato

Perchè a volte un gesto banale e futile come riparare un acquilone
si trasforma in una scena che fa contemporaneamente un male cane e riscalda tanto bene il cuore??

commuove e fa rabbia, fa male dentro e ma ti stimola, ti spinge a pensare,
riflettere e ti dona la forza per renderti conto che puoi essere migliore..

perchè questo pensiero??

ho appena finito di vedere un film con i miei bimbi, un film del 1964..

e ora, terminata la visione mi piacerebbe avere vicino a me un sacco di padri
e madri di bambini piccoli… e dirgli ciò che mi sono appena detto:

Almeno pensiamoci, abbiamo un tempo lungo ma limitato… i nostri figli cresceranno
indipendentemente dalle nostre gesta, dalle nostre azioni o in questo caso
dalla nostra consapevolezza..

un gesto banale, futile di un padre o una madre rivolto ad una banale e futile importanza
per i propri figli non è e non sarà mai solo un gesto futile e banale..

il ricordo di quel gesto o la sua mancanza spesso è un ricordo che rimane e segna
se non per sempre per lunghi tratti il rapporto che abbiamo con i nostri piccoli
perchè non è il gesto in sè ad essere straordinario o banale ma è il fatto di dare
importanza a ciò che per i nostri figli in quel momento è importante, e con essa
dare importanza a loro, fargli sentire che loro per noi SONO importanti.

Molto spesso questo tipo di sensazione cambia la storia… forse la mia vita è stata
bagnata da queste sensazioni e da queste mancanze e quindi le sento in maniera particolare
però io credo che da padri e da madri molte volte dovremmo sforzarci di vedere i bisogni
dei nostri figli non con i nostri occhi ma con i loro perchè le priorità vengono definite
anche dal momento della vita che si sta vivendo, sminuirle o non considerarle è una violenza.

Quindi quello che mi piacerebbe diffondere tra i genitori e che il tempo a nostra disposizione
per rendercene conto è limitato.. non si torna indietro…

così come piccolo potrebbe essere anche lo sforzo da compiere
ma di certo non lo saranno gli effetti qualora ne riuscissimo a prendere consapevolezza..

e quando magari vostro figlio vi chiederà durante la visione di Mary Poppins perchè state piangendo
magari rispondete semplicemente:

Cam caminì, cam caminì spazzacamin allegro e felice pensieri non ho

oppure

Supercalifragilistichespiralidoso
anche se ti sembra che abbia un suono spaventoso
se lo dici forte avrai un successo strepitoso
supercalifragilistichespiralidoso

perchè non dovremmo mai dimenticar che
Là dove il fumo si perde nel ciel
lo spazzacamino ha il suo mondo più bel;
tra la terra e le stelle di Londra nel cuor
rischiara la notte un vago chiaror.
Sopra i tetti di Londra, oh!, che splendor!”

Mary_Poppins-3

12 pensieri riguardo “Pensiero per un tempo limitato”

  1. Hai scelto proprio il mio film preferito! La scena della vecchina poi mi strappa il cuore ogni volta: “dona, dona…” Condivido il tuo pensiero e credo anche che sia bene avere queste attenzioni fino a quando sono piccoli perché crescendo chiedono distanza. E se non abbiamo condiviso tanto prima sarà difficile trovarla, affannati come saremo a rincorrere la loro infanzia….

    Inviato da iPhone

    >

    Piace a 1 persona

  2. Mai visto.
    Non ho mai visto, per scelta, moltissimi classici Disney, e moltissimi film famosi come ET, Star Wars, Titanic, Avatar (solo per fare alcuni esempi). Non mi attirano nemmeno un po’.
    Per quanto riguarda il messaggio, io lo tengo comunque ben stretto: capisco che ogni piccola azione ha una sua unicità, e per questo cerco sempre di fare del mio meglio nei confronti delle persone che amo.
    Ciao

    Kikkakonekka

    "Mi piace"

    1. Anch’io per scelta non ho mai visto un sacco di film molto diffusi… indipendentemente da chi li ha ideati o creati… questo però l’ho visto e mi è pure piaciuto molto.. io sono sicuro che tu non sei “imprigionato” da questo punto di vista….

      "Mi piace"

    1. dovrebbero capirlo perchè i bambini ne danno modo quotidianamente, basterebbe osservarli un pò di più… guardarli negli occhi e cercare di leggere da essi le emozioni… concordo….

      "Mi piace"

      1. un bambino che impara a valorizzare e rendere esclusiva la quotidianità, da adulto non sentirà il bisogno di prodursi in gesti eclatanti, magari negativi.
        Questo è uno dei pochi parametri della moderna psicopedagogia che apprezzo.

        "Mi piace"

      2. non conosco ne questo ne gli altri punti, ma vedrò di colmare almeno in parte la lacuna perchè mi sembra argomento molto interessante, tra l’altro essendo padre di due piccole creature…

        su questo punto, letto così potrei definirlo determinante.. perchè tra l’altro è molto più concreto e sensato di ricercare chissà che altro, per altro avendo a disposizione per un sacco di anni un mondo attorno a noi pieno zeppo di elementi per cui soprendersi della quotidianità a costo zero, mentre dall’altra parte ci sono alchimie mentali e commerciali che richiedono molto e durano qualche secondo, per altro mettendo a rischio tutto il resto del tempo che ci rimane… se si apprende il principio si può vivere in un sano lunapark gratuito da scoprire fino all’ultimo dei nostri giorni..

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...