Chi vogliamo veramente?

Come misuriamo chi ci sta accanto?

rimango spesso combattuto quando sento esprimere giudizi sul nostro prossimo…

combattuto perchè spesso mi chiedo in che modo arrivamo a formularli, quei giudizi.

Giudichiamo i comportamenti, le parole, i gesti del prossimo in base a quello che noi ci saremmo aspettati da lui/lei.

Ma questo è sensato??

Giudicarlo positivamente se si comporta come ci saremmo aspettati
Giudicarlo negativamente se non si comporta come ci saremmo aspettati

E’ sensato??

Se si comporta positivamente perchè conscio delle nostre aspettative, ma contrario alla sua vera natura è giusto giudicarlo positivamente?

Se si comporta negativamente perchè ignaro delle nostre aspettative, ma fedele alla sua vera natura è giusto giudicarlo negativamente?

Vogliamo accanto una persona che sia proiezione della nostra somiglianza o dei nostri principi oppure
vogliamo accanto una persona che sia se stessa, che sia il frutto della sua vita e delle sue scelte

Vogliamo accanto una persona da poter giudicare positivamente in ogni momento

oppure

vogliamo accanto una persona che sia se stessa che possa permettersi di esserlo e di ricevere giudizi positivi o negativi che riguardino però il fulcro reale della sua anima e non ciò che noi vorremmo poter determinare di essa?

6 pensieri riguardo “Chi vogliamo veramente?”

  1. Io penso solo che la gente ha una marea di complessi e, direi, è anche piuttosto stupida. Vive di aspettative, ti giudica se non ti comporti secondo lo schema che ha in mente, come se tu ne fossi responsabile oppure solo lo conoscessi, ti giudica perché non rispondi alle sue proiezioni, ti condanna, ti allontana, impreca contro l’umanità intera che l’ha deluso e tradito… e che si calmino un po’ tutti, take it easy!

    "Mi piace"

  2. Questo è uno di quei casi in cui la mente ha una risposta e il cuore pare aver capito, poi prende tutt’altra strada… Si dividono, finché non ti rendi conto che questo dualismo ti sta distruggendo e allora fai appello al buonsenso. Quello mette d’accordo tutti, almeno sembra!

    "Mi piace"

  3. Direi che concordo molto con il commento di Diemme!
    Le persone sia nel reale che nel virtuale sono sempre più isteriche ,non chiedono altro che di litigare anche solo per un commento in cui ci si pone delle domande e chi ha la coda di paglia pensa subito che quelle domande siano accuse contro di loro.
    Sinceramente ,devo dirti che da un po’ il mondo virtuale non mi sta piacendo più ,gente che si compatta in gruppi a fare i bulli,gente che non ti conosce e ti insulta per il puro piacere di farlo .
    I blog non sono più come erano 3 anni fa quando mi iscrissi,adesso troppe persone petulanti,arroganti,saccenti e principalmente CATTIVI d’animo che è la cosa più brutta.

    "Mi piace"

    1. Io credo che anche qui “tra i blogger” come “in società” ci siano persone di ogni tipo.. e credo che forse più qui che in società ognuno di noi è tutto sommato abbastanza libero di fare le sue scelte… io ho un blog da 6 anni, da poco sono su wordpress e devo dire che il blog mi ha dato modo di conoscere persone che in un modo o nell’altro mi hanno aiutato a crescere… ovviamente c’è chi non ricorderò e chi ho deciso di ignorare, ma preferisco concentrarmi e indirizzare le mie energie a chi in un modo o nell’altro mi incuriosisce… quasi non curandomi di tutto il resto, in questo mi ripeto, forse qui mi riesce ancora più facile che “in società” però ovviamente è solo il mio punto di vista…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...